Ricetta Menthatlon a RiminiWellness
Menthatlon a RiminiWellness


MENTATHLON® a RiminiWellness


Giudici imparziali della “mente in gioco”, i neuropsicologi di Assomensana si apprestano ad arbitrare le semifinali e la finalissima della sfida “tra neuroni”, organizzata dall’Associazione a RiminiWellness, il 12 maggio.


Tutti ai posti di combattimento: sta per scoccare l’ora della gara decisiva di MENTATHLON®, competizione tra “cervelloni” (junior, dai 18 ai 49 anni, e senior, dai 50 anni in su) ideata da ASSOMENSANA (associazione non profit di neuropsicologi che si occupano del benessere della mente). L’appuntamento è per sabato12 maggio, alle ore 11 e 30, sul palcoscenico di RiminiWellness-Fitness, Benessere & Sport On Stage, presso RiminiFiera, dove, nella sala Diotallevi 1, fino alle ore 13, si daranno battaglia i 20 agguerriti semifinalisti che hanno superato i diversi livelli del gioco online, attivo dal 30 gennaio sul sito www.mentathlon.it <http://www.mentathlon.it>  e su Facebook.
Alla semifinale “a porte chiuse”, seguirà, dalle ore 14, la finalissima che verrà disputata, secondo l’insindacabile giudizio della giuria, dai migliori classificati i cui nomi saranno rivelati solo all’ultimo momento sul calendario di gioco. Il confronto ultimo avverrà tra le quattro “supermenti” “Under 50” e le quattro “Over 50”, che dovranno affrontarsi in difficilissimi giochi extra, e quindi tra i due “assi” rimasti in lizza. Ad animare ancora di più l’incandescente contesa, a colpi di test su test, è stato chiamato Vincenzo Pansa, consulente aziendale, ferratissimo in materia e brillante conduttore..
 
Durante la grande sfida della “mente in gioco”, grazie al maxi-schermo allestito nella sala, anche il pubblico presente potrà mettersi alla prova  seguendo e risolvendo i test di ogni genere e culture free, come attenzione, orientamento, ragionamento, concentrazione, logica, memoria visiva, calcolo e fluenza verbale. Al termine della dura tenzone, tutti i concorrenti riceveranno un attestato per la loro capacità intellettuale che consiste nell’abbonamento annuale alla pubblicazione specializzata “Dossier Medicina”. Invece per chi salirà sul podio sono previsti veri e propri premi canonici: ai campioni delle due fasce d’età, under e over 50, Assomensana consegnerà una coppa, mentre al vincitore assoluto “intergenerazionale” assegnerà un trofeo.
 
Ma la partecipazione di Assomensana a RiminiWellness non significa solo Mentathlon®, come riferisce il presidente dell’Associazione, il dottor Giuseppe Alfredo Iannoccari: «Dal 10 al 13 maggio, alla 7ª edizione della rassegna del fitness, saremo presenti al Padiglione D, nello stand 191, con la nostra Ginnastica Mentale®. Come l’anno scorso, i visitatori potranno allenare il muscolo cervello nella nostra “Palestra” dedicata tramite gli esercizi brevettati dagli specialisti dell’Associazione allo scopo di valutare e migliorare le diverse funzioni intellettuali. Assomensana sarà a disposizione di tutti per suggerire le strategie, lo stile di vita e l’alimentazione più opportuni per prevenire l’invecchiamento mentale, a ogni età. Inoltre vorrei invitare il pubblico di atleti, di appassionati e di addetti ai lavori, che si troveranno a Rimini il 12 maggio, a non perdersi il nostro Convegno “Dalle Neuroscienze allo Sport”: sempre nella sala Diotallevi 1, alle ore 10, io stesso, affiancato dalle psicologhe Adriana Bortolotti (“La mente nel corpo, il corpo nella mente – le basi funzionali ”) e Sara Eralti (“La mente nel corpo, il corpo nella mente le basi scientifiche”), illustrerò come aumentare le performance atletiche con le tecniche delle neuroscienze. Con un approccio innovativo, il workshop affronta per la prima volta l’empowerment cognitivo negli sportivi.
È ben noto che le attività fisiche hanno effetti benefici per i muscoli, il cuore, la respirazione ecc. Di recente è stata considerata anche la loro influenza sul funzionamento cerebrale e in particolare si è potuto distinguere quali siano le funzioni mentali che vengono sviluppate in funzione dello sport praticato. Assomensana ha fatto un passo avanti, ponendosi l’interrogativo: ”quali funzioni cognitive possono incrementare le prestazioni sportive?”. Per dare risposta a questo interrogativo, l’Associazione presenta i risultati delle più recenti ricerche neuro-scientifiche su come stimolare e potenziare le aree cerebrali per incrementare le prestazioni sportive».
 

 

Chi ha visto questo articolo ha letto anche:

Cerca anche  
» 

Cosa ne pensi?